Tim e Acotel: ovvero 3 euro di credito che spariscono

novembre 26, 2008

Il mio vecchio blog su Splinder è chiuso da un sacco di mesi, ma continuo a ricevere visite di poveri clienti Tim, che come il mio papà, si sono visti derubare di 3 euro settimanali dal credito residuo per servizi mai richiesti e apparentemente NON disattivabili.
Per questo motivo, visto che il problema evidentemente è ancora attuale, ho deciso di riproporre qui il mio vecchio post con la soluzione al problema.

Ho appena disattivato un servizio di suonerie polifoniche dal cellulare TIM di mio papà.
Tale servizio non era mai stato attivato, almeno non volontariamente.
Dopo una ricerca sui forum online ho scoperto che questa truffa viene attivata sui numeri TIM a molti clienti incosapevoli e che spesso, prima di risolvere la questione, perdono un sacco di euro dal credito residuo.

Ad ogni sms ricevuto dal numero 49696 oppure 49696324 il credito scende di 3 euro. E questo è il testo degli sms ricevuti:

Suonerie4U stai per ricevere un SMS con il link per scegliere e scaricare 2 nuove suonerie polifoniche + altri contenuti x il tuo cellulare. Buon divertimento.
Mittente: 49696324

La società responsabile di questi invii di servizi non richiesti, è partner di TIM e si chiama ACOTEL.

Il codice da inviare via sms per la disattivazione dell’abbonamento (e che ACOTEL non ha mai comunicato negli sms) è: MELODIA OFF al 49696

La faccenda è abbastanza rivoltante anche perchè nelle rubriche dei telefonini TIM è presente già all’acquisto il numero 4969 e registrato col nome I-TIM ACOTEL.
Consiglio di cancellare questi numeri dalla rubrica, poichè credo che il problema parta proprio da qui: da chiamate involontarie dovute alla mancanza del blocca tasti.

Non credo sia possibile ottenere un rimborso per i soldi già persi (rubati), ma qualcuno ne sa di più?

Il link al vecchio post è qui.

Importante: dopo aver inviato l’sms di disattivazione, riceverete un sms che vi invita a “riscrivervi/rinviare un sms per non perdere crediti acquisiti”. Non fatelo o ricomincerete a pagare. Inviate uno ed un solo sms.


Sms

novembre 17, 2008

Riporto qui due sms che mi sono arrivati da credo, un’adolescente nel fiore degli anni.
Inutile dire, ma lo dico, che abbia sbagliato numero.
La punteggiatura e la grammatica è fedele al testo comparso sul mio telefonino

15/11/08 ore 13.19
Ciauu!Giada so desy vale qll amika mia ma dato il tuo num..ti ricordi stavo vicino a te al mitico conce di san gimignano dei mitici finley!:-D
ti piace ancora dani?rx cmq qst è il my num e nn o msn..rx

E poi ancora oggi un’altra perla

17/11/08 ore 15.18
Ciau.ciau:-D sn smpr desy(pedrina96) ma 6 giada? conce finley ulignano? a cmq qnd era finito il conce li o incontrati ve stavo a cerkà ma siete sparite. vb rx please


Avg e user32.dll

novembre 10, 2008

Quello che credevo essere il mio fidato e perfetto antivirus AVG, ieri mi ha segnalato un trojan nel computer. Senza pensarci troppo su, e senza aver letto BENE il messaggio di avviso, ho malauguratamente cancellato tale file infetto.
Subito dopo mi sono resa conto di aver cancellato un file di sistema, necessario al funzionamento di windows!
Risultato? Schermo blu e avviso deprimente del tipo: ti manca il file user32.dll reinstalla qualcosa

Senza prolungarmi troppo, ecco i procedimenti per evitare di:
-formattare perdendo tutto
-spendere fior di quattrini dal tecnico

A) Entrare nel BIOS (il comando per entrare è scritto all’accensione del pc nella pagina dove compare la marca della vostra macchina) per i Packard Bell è F2.

B) Alla voce BOOT selezionare come processo primario “Cd-rom o dvd” poi salvare i cambiamenti

C) Prima di riavviare il computer inserite il cd di Windows, riavviando il pc partirà il disco e tra le tre opzioni possibili selezionate “Console di ripristino di emergenza in Windows XP/Vista” premendo il tasto “R”

D) Vi troverete in ambiente DOS. A questo punto, selezionate C: e digitate il comando copy c:\windows\system32\dllcache\user32.dll c:\windows\system32\

E) Dopo aver estratto il cd dal computer, riavviate e dovrebbe andare tutto a posto.
Avg continuerà a segnalare il falso Trojan: IGNORATE il messaggio altrimenti dovrete ricominciare tutto daccapo.


Back in the ’70

novembre 3, 2008

Negli anni ’70 forse andavano di moda i titoli fatti una parola ripetuta: Gimme gimme gimme degli Abba e More more more di Andrea True Connection ne sono esempio.
Buon ascolto. Questo è il mio rimedio per far finta che fuori di casa ci sia il sole.