Mini guida al Capodanno Milanese

dicembre 28, 2009

Per una settimana l’anno, la cinquantaduesima, questa appunto, cambiano i convenevoli della conversazione classica tra conoscenti:

“Come va?/come stai?/cosa fai stasera?” è sostituito da “Cosa fai a Capodanno?”.

Ho scoperto una cosa: chi pone la domanda lo fa per sondare il terreno ed aggregarsi alla festa più fica che riesce ad intercettare. Nulla di male, no? :/ Di opportunismo si vive.

Ebbene, ecco allora una mini guida alle feste di Capodanno a Milano. Ce ne sarebbero decine, considerate queste come le mie segnalazioni.

Festa numero 1

L’ULTIMOnSTRASSE – Casa Strasse
Capodanno in loft, Capodanno in bianco, nel senso letterale! Si tratta di uno spazio BIANCO autogestito in zona Sant’Agostino.
Workshop di teatro, danza e chiacchiere tutto l’anno. Party in progress a Capodanno. Mette i dischi Ubi Broki a.k.a la frà.
LINK
$=free
!!UPDATE!! Pare sia solo una cena.

Festa numero 2:

Z.e.b.r.a. – Festa in ostello
Esiste un ostello in viale Regina Margherita 9, centralissimo. Ma possibile? Sono venuta a sapere di questo party via facebook. Sicuramente da tenere in considerazione: Open bar 10 eury. Ci crediamo?
LINK
$=10

Festa numero 3:

Privat party New Years Eve 2010- luogo da definirsi.
Sono stufa delle feste nontidiciamodovefinoallultimo, tanto poi si sa, si finisce tutti in mecenate.
Tecno da Berlino e qualcosa di elettronico da Zurigo.
LINK
$=telodicomentrestaientrando

Festa numero 4:

Maison 21 – Festa privata (non troppo)
Chi mi conosce personalmente sa, è casa mia. Pare che sarà invasa da molteplici personaggi rimasti senz’altra festa. All’occorrenza potreste suonare il campanello 9. Vi sarà aperto. Ma io non ci sarò. Ricordate solo di lasciarmi un saluto sul muro della cucina.
$=Free.

Io personalmente sarei emigrata volentieri lontano da La Spezia e dalla capitale del lumbard pensiero, ma il fato sembra essermi avverso. (Oh 2009, ti prego finisci presto!!)
Io andrò alla festa numero 5. Si chiama “Nowhere-whatevericanget”

Annunci

I’m listening to…

dicembre 26, 2009

Questo video è stato girato nel Vermont, ma in qualche modo il paesaggio mi è familiare.
Comunque non sono mai stata negli States.
La canzone mi piace un sacco.

when the child was just a child
it did not know what it was
like a child it had no habits
no opinion about anything

maybe i will get a job
get a job as a waitress
maybe waiting tables in a diner
in some remote city down the highway

after all that we’ve been through
i know we’ll make it after the wait
the question is a truth
there is nothing we can’t do
i’ll see you along the way baby
the stillness is the move

on top of every mountain
there was a great longing
for another even higher mountain
in each city longing for a bigger city

after all that we’ve been through
i know that i will always love you
from now until forever baby
i can’t imagine anything better

isn’t life under the sun just a crazy dream?
isn’t life just a mirage of the world before the world?
why am i here and not over there?
where did time begin
where does space end
where do you and i begin?